> Home > What to visit > Churches and Monasteries


Visualizza sulla mappa

Canonica di San Michele Castellina in Chianti

CHURCHES AND MONASTERIES

Canonica di San Michele

SUGGEST ADDITIONS OR CORRECTIONS
To receive more information on this site or to send corrections and additions to the subject complete the form below:










PHONE NUMBERS AND TIMES

Canonica di San Michele
LocalitÓ Rencine, 53011 Castellina In Chianti



Business card (vCard)


La chiesa apparteneva alla diocesi di Fiesole fin dal XI secolo ed era compresa nel piviere di San Leonino in Conio. A causa della notevole distanza dalla pieve di Conio fin dal giugno 1178 è attestata la presenza di una comunità di canonici. Posta in territorio fiorentino fu sempre al centro di contese militari. I senesi controllavano la Badia a Isola e con l'abate di quest'ultima si ebbero molte tensioni fino ad una vertenza che si tenne il 19 agosto 1204. Da quella vertenza si evince che il priore di Rèncine possedesse numerose terre e anche un mulino che garantivano un tenore di vita elevato. Nel XVI secolo divenne parte della nuova diocesi di Colle Val d'Elsa. Gli abitanti della parrocchia fino al XIX secolo furono sempre circa 200 e all'epoca di Emanuele Repetti la chiesa era stata elevata a pieve anche se di patronato regio e da lei dipendeva la chiesa di San Pietro a Cagnano. L'edificio della Canonica è costituito da una semplice aula rettangolare conclusa con una scarsella rettangolare e con copertura lignea. Questa configurazione le è stata data dopo un crollo avvenuto probabilmente nel XII secolo, il quale distrusse completamente la parte sinistra e lesionò gravemente anche le altre pareti. Il maggior pregio artistico si riscontra nella facciata che risale alla primissima fase romanica, quella attuale si presenta nell'aspetto conferitole dopo il crollo medievale ed è di dimensioni più ampie rispetto all'originale, è costituita da tre ordini sovrapposti e tra loro asimmetrici. Il primo ordine è quello più in basso e comprende il portale con arco a tutto sesto, privo di lunetta, questa parte corrisponde alla facciata originale; il secondo ordine è costituto da una galleria cieca ad archetti pensili sostenuti da mensole e semicolonne che sono concluse da capiteli ungulati, lo stile di questa parte della facciata si rifà alla vicina Badia Isola e risale alla seconda metà del XII secolo; il terzo ordine era aperto da una feritoia a forma di clessidra posta in asse con la seconda colonna di sinistra, la feritoia oggi è chiusa. Con il rifacimento della facciata si è corretta la evidente asimmetria originaria tanto che oggi la parte destra della galleria si trova al centro della struttura.
Nella parete sulla destra , ora occupata quasi per intero dalla successiva cappella della compagnia, si apriva una monofora a doppia strombature e il portale di accesso alla canonica. Nella tribuna si vedono le tracce di una antica abside semicircolare, che doveva far parte della chiesa originaria, tale abside venne , sostituita da una scarsella che a sua volta venne abbassata e chiusa. L'interno della chiesa attualmente è intonacato e non presenta nessun elemento significativo.

STAY NEARBY

Cignan Rosso

CASTELLINA IN CHIANTI

...

TENUTA DI BIBBIANO

CASTELLINA IN CHIANTI

...

Cignan Bianco

CASTELLINA IN CHIANTI

...

DINING & ENTERTAINMENT NEARBY

Le Tre Porte

CASTELLINA IN CHIANTI

...

Albergaccio Di Castellina

CASTELLINA IN CHIANTI

...

Osteria Alla Piazza

CASTELLINA IN CHIANTI

...